Perché fare Personal Branding?


La "foto profilo" è ancora sufficiente?



A livello lavorativo e personale il 2020 ci ha "forzati" a vivere sempre più online.

Alzi la mano chi non ha fatto almeno una video chiamata negli ultimi 11 mesi.

La linea di demarcazione tra lavoro, socialità, vita privata è sempre più sfocata.

Cosa significa per chi lavora in modo autonomo e ha bisogno di continuare a farsi vedere?


Per questo motivo mi chiedo se la foto profilo sia "sufficiente" per tutto quello che abbiamo bisogno di fare online nell'ultimo periodo e nei mesi, anni a venire.


Molti lavori si sposteranno probabilmente solo sul digitale e online: iniziamo a attrezzarci.



Cosa può servire per strutturare un buon Personal Branding online?


Se hai una attività da mandare avanti o hai bisogno di riconvertire la tua, o vuoi affacciarti per la prima volta al mondo online hai bisogno di essere saldamente ancorata a alcuni punti fermi.


Me ne vengono in mente 3 giusto per iniziare:



1. Riconosciamo che esiste ormai una interconnessione tra la presenza PERSONALE e la presenza PROFESSIONALE.

Per questo motivo parliamo di "Personal Branding" che tradotto brutalmente significa "MARCHIO personale".


Ovvero: tu con la tua faccia (e non solo, vedremo) rappresenti il tuo lavoro.

Il prodotto sei "anche" tu.


Tralascio qual si voglia rimando etico / filosofico: siamo dentro a questa società fatta così, l'abbiamo creata anche noi, teniamocela e cerchiamo di trarne il meglio che possiamo.




2. Puoi essere davvero efficace nella tua comunicazione online SOLO se abbracci completamente questo assunto (al punto 1): tu e il tuo marchio siete percepiti come un unico. 

Le persone non comprano più per sbaglio, a caso, senza decine di letture di feedback e valutazioni preventive.


Specie nello spazio online.


Anche a livello di chi si affaccia per la prima volta nel mondo del lavoro online questo assunto è basilare, anzi, anche più importante perché quello che succede all'inizio del percorso può determinare molte strade future.


Tradotto: il (Personal) Branding non è più cosa che riguarda solo chi trae molto molto profitto dalla propria immagine pubblica (influencers per esempio).

Eh no, riguarda anche te che inizi col tuo negozio Etzy lavorando da casa part-time.




3. Se sei online con la tua azienda immagino che tu abbia un compito primario attorno al quale tutto ruota: vendere. 
In questo caso, la parola chiave è fiducia. 

fidùcia s. f. [dal lat. fiducia, der. di fidĕre «fidare, confidare»] (fonte Treccani)


(Con)fidare... richiama le giornate assolate ma rinfrescate da un lieve venticello di tarda primavera a parlare con le amiche al parco o in qualche posto bello durante le vacanze.


Qualche risata, un momento di pace.


Confidare è dire qualcosa a qualcuno con l'assoluta leggerezza d'animo che deriva dall'avere a cuore quella persona.


La leggerezza di sapere che "non te ne verrà danno".


Compro da te con leggerezza perché ti conosco, mi confido, mi apro e so che non mi tirerai un pacco.


Mi posso fidare di te perché ho già visto online chi sei.



COSA C'ENTRA LA FOTOGRAFIA CON TUTTO QUESTO PERSONAL BRANDING?


Allora, questa foto profilo è sufficiente o no?


Direi di no, non più.


Poteva esserlo fino a qualche anno fa, anche solo fino a un anno fa.


Ora non lo è più.


Entrano online troppe variabili "d'immagine" per pensare che basti.


TUTTAVIA, una buona, autentica, rappresentativa fotografia per il tuo profilo è qualcosa che non puoi non avere.


E ti dico anche perché.


Perché, specie se sei agli inizi e non hai dimestichezza con tutta la comunicazione online, partire dalle cose più difficili può essere molto dannoso.


Nel mio lavoro di fotografa parlo e vedo giornalmente persone che "non si piacciono in fotografia" e per questo evitano il mezzo o si fanno dei selfy di pessima qualità in cui si vede a mala pena metà viso.


Oppure, li fai con tutto il viso ma senza la consapevolezza dei motivi per cui stai facendo alcune azioni.


Come fotografa di ritratto e consulente di Personal Branding, vedo come il valore di una buona immagine sia estremamente legato alla percezione che ognuna ha di se stessa (vale anche per gli uomini).


Ovvero, come ti vedi dentro, o come ti immagini il mondo, crea la foto che hai di te.


Se tu il mondo lo vedi ancora senza i necessari strumenti per stare online bene, vedrai e comunicherai una immagine che non crea fiducia.


Torna al punto 3 per capirne le conseguenze | scroll up



Fotografia, Personal Branding e percezione della realtà.


Quello che ti sto dicendo è che per creare una buona immagine di te online, a scopo vendita o posizionamento reputazionale, quello che tu pensi di te internamente crea la tua realtà.


La tua realtà è parte del tuo brand nella misura in cui la vuoi comunicare.


(Ricorda sempre l'importanza dei paletti, del potere di dire di "NO" e delle scelte comunicative consapevoli: sei la faccia e la persona che rappresenta il tuo lavoro ma non sei proprietà del tuo pubblico.)


Per questo è importante, nella vita come nel lavoro che tu inizi a avere la consapevolezza della tua capacità di creare e che questa capacità dipende da quanto sai ascoltare il tuo mondo interiore e collegarlo con quello che vuoi che succeda "fuori".


Le relazioni ci portano a essere quelli che siamo, i nostri copioni ci portano a fare quello che facciamo... anche quando non ne siamo davvero soddisfatti.


Ora lo so, mi dirai, ma Federica, possibile che tutto questo impatti su una semplice immagine profilo?


Risposta da amica in una calda ma ventilata giornata di tarda primavera in un posto bello?


Sì, lo fa.



Se ti intriga continua a leggere.



LA POTENZA DEI MONDI IMMAGINALI


La bellezza del fare la fotografa di ritratto per il Personal Branding è proprio poter entrare in questo mondo immaginale, con rispetto e in punta di piedi, per sostenerti nella tua ricerca interiore e aiutarti a far evolvere l'immagine di te che vuoi comunicare.


Nel proporre un servizio di ritratto sono sia fotografa che consulente di Personal Branding o Storytelling (dipende dall'obiettivo del servizio fotografico).


Provo sempre a pensare insieme a te quale sia l'immagine che vorresti avere e che magari non sei mai stata o stato capace di ottenere in fotografia.


Quindi no... non sto parlando solo di farsi fare una "foto profilo", ma di una esperienza da ricordare, a volte trasformativa e sicuramente entusiasmante.



Cos'è che trasforma l'esperienza davanti all'obiettivo?

trasformare (ant. transformare) v. tr. [dal lat. transformare, comp. di trans- «trans-» e formare «dare forma»] (io trasfórmo, ecc.). – 1. Ridurre in forma diversa dalla primitiva, far mutare di figura e di aspetto, di struttura e di funzione. (fonte Treccani)



Semplice: un servizio fotografico creato su misura per le tue esigenze, cambia la forma di quello che tu inizi a pensare di te.


Ti fa fare il carico di autostima, auto-consapevolezza e la mia consulenza ti aiuta a ragionare su aspetti del tuo brand, del tuo posizionamento che prima non ti erano del tutto chiari.


Pensa per esempio agli influencer: queste persone sono uno degli esempi ai quali guardare per comprendere bene alcuni ingredienti delle alchimie nel Personal Branding per poter avere una attività profittevole e sostenibile.

Gli influencer usano alcune buone pratiche come: una voce empatica, stimolante e che interagisce col pubblico che li segue.

Sono capaci di stare al passo con una base di follower che gli da fiducia in cambio di riconoscimento.


Sei agli inizi della tua avventura online o del tuo processo di "rebranding"?


Questa esperienza in studio fotografico è una cosa che non puoi privarti.


Certo, si tratta forse di fare solo una "semplice", non sufficiente ma necessaria, fotografia di ritratto per il tuo Personal Branding...


...Forse.


Forse ti troverai diversa, dopo, scoprendo le parti di te che ti tenevano distante dal fare la cosa più importante per la tua attività basata sul Personal Branding: essere te stessa e allineata coi tuoi valori e desideri.



Che sia dal punto di vista personale, delle vendite o del messaggio che vuoi mandare, Personal Branding è il risultato della relazione tra alcuni ingredienti:
coerenza, autenticità e contenuto. 

Hai ormai capito, hai bisogno di identificare i tratti e i valori della tua personalità e farli servire a uno scopo.


COSA CI PORTIAMO A CASA?


Apprendimenti di questo blog post:


  1. Personal Branding è un processo complesso che parte dalla percezione che hai di te e la amalgami col tuo lavoro.

  2. Fare un buon posizionamento tramite strategie di Personal Branding necessita di tempo. In questo "tempo" che ti permette di posizionarti tramite l'alchimia di autoconsapevolezza, auto-efficacia, auto-determinazione e leadership, avrai bisogno di contenuti VISUALI per presentarti con la tua faccia.

  3. Presentarti a livello "Personal" (non vuol dire che metti in piazza tutta la tua vita, ricorda!) ti richiede costanza e forza di volontà: avere chiari i tuoi perché, quindi in che modo vuoi presentarti, ti aiuta a creare contenuti efficaci: questo passa anche dalla tua immagine pubblica (fotografie e video).

  4. Allineare i tuoi contenuti coi tuoi valori e obiettivi può sembrare facile ma non lo è. Il rischio di perdere mesi o anni dentro al processo di creazione di qualcosa che non ti è chiaro può costarti molto sia a livello di autostima che economico.

  5. Nel fare Personal Branding hai bisogno di mettere in piedi la tua comunicazione, analizzarla e in caso aggiustarla o amplificarla se funziona.

NON PUOI FARE TUTTO DA SOLA: avere metodi e suggerimenti provati e testati da parte di chi ci è passato prima e ha competenze di coaching per aiutarti a fare i tuoi salti di qualità più velocemente è basilare.


Contattatami se hai voglia di discutere su cosa possiamo creare insieme sia a livello fotografico che di sblocco dei tuoi poteri creativi.


Condividi questo post se ti è stato utile, qualcuno potrebbe averne bisogno proprio ora.


(Inoltre, per me è importante dargli voce il più possibile e farlo girare e a te non costa niente, grazie!)





Per approfondimenti sui miei servizi:


VAI ALLA PAGINA CORSI ONLINE


VAI ALLA PAGINA FOTOGRAFIA DI RITRATTO


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Aspetta!

Stai cercando un sistema integrato per creare funnel efficaci per il tuo business online?


Lo hai trovato!


Groove.cm® è lo strumento che utilizzo anche io per gestire le mie attività di coaching e formazione online.


Per anni ho cercato di capire come integrare tutti gli strumenti di cui avevo bisogno restando però ferma al palo perché era tutto super complicato (e molto costoso!)


Finché il 31 dicembre 2020 ho trovato (per caso googlando) questo strumento e l'ho subito acquistato dopo aver installato la versione di prova completamente gratuita.


Ti consiglio di andare a provarlo perché è davvero efficace, non ti presenterei mai un prodotto che non ho provato e al quale non credo, tanto più che è davvero la prima volta, in anni di questo blog, che promuovo una mia affiliazione.


Scaricalo gratis e fammi sapere: ti assicuro che al mondo, attualmente, non c'è niente di più potente con questo rapporto qualità/prezzo.



Questo post sul "perché fare personal branding" contiene alcuni link di affiliazione, senza alcun costo aggiuntivo per te. Potrei guadagnare una piccola commissione se decidi di effettuare un acquisto e se lo fai, grazie per il tuo supporto!

Consiglio solo prodotti o un servizi che amo e io stessa utilizzo!

Post recenti

Mostra tutti
© Copyright 2016-2021 Federica Nardese

| Milano (20143) | visualstory1@gmail.com

 

| telefono: 00393500837010 | P.IVA 09815480968 |