• Federica Nardese

Fotografia e Inconscio

“L’inconscio, a differenza delle emozioni, non può essere provocato ad arte – ma esiste a prescindere dalla consapevolezza della sua esistenza, poiché è una funzione della mente derivante dal processo evolutivo filogenetico – sembra che proporlo come strumento nella formazione permetta di conferirgli una valenza operativa che lo sdogana dal suo esclusivo uso nelle terapie analitiche o nelle analisi sociologiche.

Come dire: possiamo portare questa risorsa in ambiti vari e differenti? Possiamo far sposare tra loro psicoanalisi e formazione?

E ancora: la risorsa è l’inconscio in sé o è la consapevolezza della sua esistenza?

[...]

Proporre […] una modalità formativa che chiarisca come l’emozione di per sé non è utilizzabile, se non la si organizza in un apparato di senso che non ricerca tanto la consequenzialità lineare causa/effetto, ma la tridimensionalità del funzionamento psichico, per cui anche le dimensioni temporale e spaziale (prima/dopo, qui/là) prendono significato solo all’interno di una organizzazione dei significati che rimandano alla storia personale, alla cultura di provenienza, all’istituzione di appartenenza.

[…]

Una finestra aperta su un nuovo umanesimo che metta al centro di ogni attività il soggetto nella sua complessità”


Adelaide Baldo, L’inconscio in aula. Psicoanalisi e formazione: un matrimonio possibile?, in Educazione sentimentale, Rivista di psicosocioanalisi n° 24, 2015, Franco Angeli ed, Milano, pp. 41-42.


La sfida della bellezza.

La possibilità di vedersi con occhi diversi e più amorevoli - stare davanti a una immagine di sé che non si credeva possibile: compartecipare al pensarla, posare per crearla, stare dentro all’incertezza del non sapere come sia venuta, sostenere l’angoscia della bellezza davanti all’opera finale che è sia immagine esteriore che risorsa per vedere l’immagine interiore che traspare.


Una sessione di ritratto posato è una splendida esperienza di bellezza che, prima, può generare qualche angoscia.

Solo dentro a questo quadro epistemologico la fotografia di ritratto posato definisce la cifra e il senso della possibilità di “trasformarsi”.


Fare ritratto mi attrae proprio per questa potenza che impatta a livello inconscio, costruendo e decostruendo pezzi di vita emozionale, solo per il “semplice” fatto di prestarsi a stare davanti alla macchina fotografica.

Ritengo che l’atto di farsi ritrarre diventi potente mezzo di cambiamento quando non è guidato da istanze narcisistiche ma preveda, anche se in modo sconnesso e poco consapevole, la possibilità e la voglia di vedersi diversi.


O di vedersi attraverso altri occhi.


In qualche modo fare la fotografa di ritratto è un modo per costruire un setting accogliente, in cui dare modo al mio cliente di prendersi il suo tempo, tempo per rilassarsi, tempo per scoprirsi, tempo per dire “cosa starò mai facendo qui?”, tempo per non capire, tempo per perdersi dentro a suggestioni.


Il mio desiderio è quello di creare le premesse e le possibilità per uscire dalle logiche di Cronos e poter volare, sospendendo il giudizio su se stessi, tra le ali di Kairos.


Una forma d’arte è anche quella che accoglie materiale saturo per scomporlo e ricomporlo.

Insieme facciamo un viaggio di scoperta che può durare, dentro al quadrante di un orologio, poche ore ma che avvia a pensieri di bellezza che portano altrove.


Competenze immaginali, visualizzazione di mondi possibili, riconnessione col proprio puer o puella per dargli finalmente quell’accoglienza che mancava da tempo.

Un po’ di spazio tutto per sé, come nella camera dell’artista che, dentro alla sofferenza del creare, costruisce la propria vita giorno per giorno.


La sfida della bellezza è quella che ti lascio, io, invitandoti a sognare insieme l’immagine di te che vorresti vedere nei tuoi ritratti.





serie di ritratti per Lorenza


| Milano (20142) | visualstory1@gmail.com | telefono: 00393500837010 | P.IVA 09815480968 |

  • federica nardese profilo instagram fotografia di ritratto per donne vere
  • federica nardese fotografa ritratto counselor business pinterest page
  • federica nardese fotografa ritratto counselor canale youtube di fotografia e backstage