Lettura portfolio: consigli

Consigli da una lettura portfolio con una curatrice d'arte.


EDIT 2021: Questo è uno dei miei blog post più letti per cui ho deciso di aggiornarlo e migliorarlo creando una check-list che potete scaricare e stampare in PDF per tenere traccia di tutti i passaggi da fare per organizzare una lettura portfolio per voi soddisfacente.


Per accedere alla check-list devi solo iscriverti alla newsletter, cliccando il pulsante qui sotto.


Riceverai subito via email il link e la password per accedere all'area riservata dove trovi tutti i "regali per te".




Alla fine dell'articolo ho anche aggiunto altri 3 articoli correlati che ampliano il discorso e vi danno altre indicazioni sulle letture.







Sabato 24 ottobre 2015 ho partecipato a una lettura portfolio portando la mia serie (extra)Ordinary Fairytale.

Era la mia prima vera lettura portfolio con una professionista del settore Fine Art, ed è stata una grande emozione ma soprattutto è diventata una occasione di grande apprendimento sia prima, per preparare tutta la selezione e le stampe e durante la lettura.

Per scrivere questa breve guida, ho seguito delle "semplici" regole che ho raccolto in questi mesi precedenti alla lettura, ovviamente ogni caso è specifico e può funzionare in modo diverso da persona a persona ma avendo visto che queste regole che ho seguito hanno funzionato, le scrivo qui sperando che possano essere utili anche a te.


Ecco i miei 7 consigli per preparare la tua lettura portfolio:


1. scegliere con attenzione a chi far "leggere" le proprie immagini.


La scelta del critico che farà con voi la lettura portfolio è molto importante perché non tutti i professionisti sono esperti dello stesso settore.

La fotografia è un mondo ampio e vasto dove si tende a specializzarsi e anche i critici tendono a leggere meglio immagini che sentono più affini.

Io ho proposto una serie Fine Art e quindi ho scelto una curatrice indipendente d'arte.



2. fare l'editing: scegliere bene le proprie immagini e metterle in ordine nella serie.


L'editing fa riferimento alla scelta e all'ordine in cui verranno presentate le immagini scelte.

Una lettura portfolio conta 10/20 foto al massimo.

Questo perché il lavoro va presentato al suo meglio e senza "affaticare" il lettore sommergendolo di immagini o rendendo la lettura difficile portandone troppo poche.

Ho trovato questo passaggio il più difficile perché scegliere tra le proprie fotografie non è facile: cercate di oggettivare la scelta per scegliere i lavori migliori e non quelli a cui siete più affezionati.

Io mi sono fatta aiutare da amici e parenti presentando una tabella con tutte le foto che avevo in carnet e chiedendo di indicarmi le 10 che preferivano... questo mi ha fatto scoprire cose interessanti!



3. stampa di qualità


Fatta la scelta delle foto, io alla fine ne ho selezionate 12, è ora di stampare.


Ho visto alcuni presentare il portfolio in digitale (ipad o pc) ma personalmente non la trovo la scelta migliore perché spesso il monitor non fa rendere al meglio le immagini, mentre la lettura è un momento perfetto per "distinguersi".


Ho stampato su carta Hahnemühle PhotoRag White Bright, immagini quadrate 25,4X25,4 (10'X10').

Penso che per la lettura vadano bene stampe fino alla misura A3, A3+, di più mi sembrerebbero fin troppo grandi.


La spesa ovviamente non è irrilevante ma a mio parere questo tipo di stampa fine art, su carta fine art di cotone, splendida al tatto, rende tutto materico e fa emergere al meglio colori, contrasti e intenzioni del fotografo.


La stampa parla di voi e di quanto ne sapete di fotografia, molto più di quanto pensiate.



4. portabilità


Raccogliete in una valigetta per presentazione disegni o su scatole adatte a contenere stampe di qualità.


io ho usato una valigetta per belle arti, comprata su amazon, con maniglie e tracolla, sicura, rigida e facile da portare in giro.


La valigetta si apre a 180° quindi i fogli sono facilmente presentabili.



5. biglietti da visita e cartoline


Ho trovato utile avere appresso biglietti da visita per le nuove amicizie e conoscenze fatte durante la lettura, che è anche una occasione di pubblico incontro e scambio di idee tra addetti ai lavori e fotografi emergenti.


Per la lettrice ho preparato anche una cartolina (5X5 cm circa) in cui ho inserito qualche foto tra quelle della serie, i miei recapiti e lo statement della serie.


6. lo statement... ehm... facciamo che ne parliamo in un altro blog post?



7. Divertirsi



Penso che il segreto di una buona lettura sia andarci a cuore leggero e con la fiducia in quello che si sta presentando.


Il lettore, per quanto possa sembrare ruvido, ha sicuramente una esperienza tale da poter dare consigli e suggerimenti "critici" atti al miglioramento.


Non è un esame, anche se lo sembra, ma una impagabile occasione di confronto, che non sempre è reale e sincero sui canali online che frequentiamo.

I social tendono sempre a uniformare o a estremizzare quindi penso che il confronto faccia a faccia con un altro essere umano pronto a renderti un buon servizio non abbia paragone.



Ricordati di iscriverti alla newsletter per ricevere il PDF relativo a questo post e anche l'accesso all'area riservata con tutti gli altri materiali gratuiti già a tua disposizione.





Ecco qualche foto da quel giorno, con la lettrice Benedetta Donato.


Post recenti

Mostra tutti
© Copyright 2016-2021 Federica Nardese

| Milano (20143) | visualstory1@gmail.com

 

| telefono: 00393500837010 | P.IVA 09815480968 |