Come organizzare una masterclass

Di Ritratto Creativo e Contemporano in studio


Vorrei prima di tutto ringraziare i partecipanti alla Masterclass di sabato scorso, 22 febbraio 2020, a Ferrara. Siete stati fantastici! Sono arrivate persone da Perugia, Ravenna e Bologna, non potrei esserne più felice!

GRAZIE!


La giornata si è tenuta presso lo studio della mia amica e collega Marija Obradovic.

Come sempre in questi casi è stata una bellissima esperienza perché quando "insegno" alla fine è molto anche quello che imparo dalle persone che vengono ai miei corsi.


Sotto, in questa pagina, trovi un breve video "riassuntivo" della giornata, mi raccomando guardalo fino alla fine perché c'è un finale "divertente" XD (poi dimmi cosa ne pensi)


L'apprendimento è una strada a due vie, mai a una sola, altrimenti non saremmo in grado di migliorarci come persone e professionisti.


A me piace impostare i miei workshop in modo che tu, come partecipante, possa portarti a casa qualcosa di nuovo, un concetto, una tecnica da provare, un oggetto da comprare per arricchire il tuo studio o spazio creativo (luce, seduta, sfondo o modificatore che sia), e delle buone immagini per arricchire il tuo portfolio.


Quando organizzo una Masterclass ci sono quindi delle cose a cui pensare che sono importanti sia per chi organizza che per chi partecipa.

Quindi, senza altro indugio, ecco la mia lista di cose che faccio per organizzare una Masterclass di ritratto creativo.


CLICCA QUI PER CONOSCERE LE PROSSIME DATE E DESTINAZIONI MASTERCLASS DI RITRATTO CREATIVO E CONTEMPORANEO 2020 (si apre in una nuova finestra così puoi continuare a leggere questo post)



Come organizzare una Masterclass di ritratto Creativo e Contemporaneo in Studio, dal punto di vista creativo:


1. Crea una moodboard.

- se vuoi vedere quella di questa classe, iscrivendoti alla mia newsletter puoi scaricare il PDF che ho mandato ai partecipanti alla giornata di formazione!

La moodboard è fondamentale perché ti permette di avere a disposizione un riferimento creativo concreto da mostrare ai tuoi colleghi coinvolti nell'organizzazione.

Puoi utilizzare immagini tue, già scattate in precedenza oppure illustrazioni, dipinti e riferimenti fotografici di altri artisti/fotografi*

Inoltre, creando una moodboard di riferimento assegno sempre un tema agli shooting della giornata, che si armonizzano così dal primo all'ultimo creando se possibile una linea narrativa sensata.

Nel caso della mood di Ferrara il tema era: A Casual Warrior.


*DISCLAIMER: In questo ultimo caso è FONDAMENTALE ricordare ai partecipanti che alcune immagini della moodboard sono di altri artisti che detengono il copyright di quelle immagini.

A volte, scegl