Come organizzare una masterclass

Di Ritratto Creativo e Contemporano in studio


Vorrei prima di tutto ringraziare i partecipanti alla Masterclass di sabato scorso, 22 febbraio 2020, a Ferrara. Siete stati fantastici! Sono arrivate persone da Perugia, Ravenna e Bologna, non potrei esserne più felice!

GRAZIE!


La giornata si è tenuta presso lo studio della mia amica e collega Marija Obradovic.

Come sempre in questi casi è stata una bellissima esperienza perché quando "insegno" alla fine è molto anche quello che imparo dalle persone che vengono ai miei corsi.


Sotto, in questa pagina, trovi un breve video "riassuntivo" della giornata, mi raccomando guardalo fino alla fine perché c'è un finale "divertente" XD (poi dimmi cosa ne pensi)


L'apprendimento è una strada a due vie, mai a una sola, altrimenti non saremmo in grado di migliorarci come persone e professionisti.


A me piace impostare i miei workshop in modo che tu, come partecipante, possa portarti a casa qualcosa di nuovo, un concetto, una tecnica da provare, un oggetto da comprare per arricchire il tuo studio o spazio creativo (luce, seduta, sfondo o modificatore che sia), e delle buone immagini per arricchire il tuo portfolio.


Quando organizzo una Masterclass ci sono quindi delle cose a cui pensare che sono importanti sia per chi organizza che per chi partecipa.

Quindi, senza altro indugio, ecco la mia lista di cose che faccio per organizzare una Masterclass di ritratto creativo.


CLICCA QUI PER CONOSCERE LE PROSSIME DATE E DESTINAZIONI MASTERCLASS DI RITRATTO CREATIVO E CONTEMPORANEO 2020 (si apre in una nuova finestra così puoi continuare a leggere questo post)



Come organizzare una Masterclass di ritratto Creativo e Contemporaneo in Studio, dal punto di vista creativo:


1. Crea una moodboard.

- se vuoi vedere quella di questa classe, iscrivendoti alla mia newsletter puoi scaricare il PDF che ho mandato ai partecipanti alla giornata di formazione!

La moodboard è fondamentale perché ti permette di avere a disposizione un riferimento creativo concreto da mostrare ai tuoi colleghi coinvolti nell'organizzazione.

Puoi utilizzare immagini tue, già scattate in precedenza oppure illustrazioni, dipinti e riferimenti fotografici di altri artisti/fotografi*

Inoltre, creando una moodboard di riferimento assegno sempre un tema agli shooting della giornata, che si armonizzano così dal primo all'ultimo creando se possibile una linea narrativa sensata.

Nel caso della mood di Ferrara il tema era: A Casual Warrior.


*DISCLAIMER: In questo ultimo caso è FONDAMENTALE ricordare ai partecipanti che alcune immagini della moodboard sono di altri artisti che detengono il copyright di quelle immagini.

A volte, scegliendo le foto da Pinterest, per esempio, non è facile risalire all'artista/fotografo, per questo motivo è importante tenere l'immagine ben chiaramente segnalata come appartenente a altra persona che ne detiene i diritti e che le immagini sono usate con puro spirito illustrativo.

Mi raccomando, usate responsabilmente le immagini altrui: NON RUBATE ma create rispettando con ammirazione l'artista e citatelo ogni qual volta possibile.



2. Condividi la moodboard con gli altri professionisti coinvolti:

TRUCCATORE (in primis);

Modella;

Co-host (collega o assistente)

Penso che questo sia un passaggio fondamentale.

Organizzare una Masterclass implica un lavoro di almeno un mese "dietro le quinte" per organizzare tutto e fare in modo che la formazione fili liscia.

Io non amo proporre sempre lo stesso tema (cosa che mi complica la vita ma non posso farne a meno!) per cui tutte le volte creo qualcosa di nuovo per il tema specifico.

Questo giro, per esempio, ho creato una corona di fiori dorata che andava a completare uno dei possibili look sui toni del "nero & oro".

Eccomi con la corona in testa...


Condividere la moodboard coi professionisti coinvolti, quindi, in questo caso è basilare perché il giorno della formazione tutti sappiano come comportarsi con la massima efficienza.

Il tempo che risparmiamo è tutto a disposizione dei partecipanti quindi non bisogna sprecarlo.


In questo caso Tobias Tran, il truccatore che mi ha affiacancata e che collabora con Marija a Ferrara è stato fantastico!

Ha creato delle face charts stratosferiche per presentare il lavoro a me e ai partecipanti, per fare delle proposte e soprattutto, per arrivare preparato.


Ecco qui le sue face charts: LE ADORO!


creative portraiture make up artist Tobias Tran instagram
creative portraiture face chart ©Tobias Tran 2020 Make Up Artist


3. Condividi la moodboard coi partecipanti e lascia spazio alla loro creatività!

So che non tutti i formatori nell'ambito fotografico fanno questa cosa ma a me piace troppo e vedo che durante le sessioni formative ha sempre un grande successo.

In pratica, lascio il tempo ai partecipanti di creare un loro piccolo set personalizzato, per questo durante le mie aule ci sono massimo 8 partecipanti ma in genere chiudo le iscrizioni a 6.

Per fare in modo che ognuna/o vada a casa con delle immagini diverse da chi precede e scatta prima (non è un model sharing, quindi - l'avete già capito XD) ho bisogno che tutti abbiano in mente cosa faremo durante la giornata.

Per questo condivido la moodboard anche con i partecipanti circa un mese prima per dare modo a tutti di prepararsi agli shooting durante la giornata e ottimizzare i tempi.

Durante le mie masterclass mi piace che almeno per un set (dei 3+ che faccio sempre) i partecipanti possano avere il loro tempo per creare la loro "situazione personalizzata". Ovvero:

a parità di luce e quindi senza sconvolgere il set per non far perdere tempo agli altri partecipanti, è possibile aggiungere un dettaglio, fare un cambio di abito, provare una seduta o lavorare col movimento delle stoffe.

Per cui, avere la moodboard ben chiara fin da subito aiuta tutto il processo creativo soprattutto durante lo shooting. Ogni dettaglio conta!


Ecco, questi sono gli elementi chiave che fanno la differenza durante uno shooting nell'ambito di una Masterclass con circa 6 partecipanti, dal punto di vista della gestione del flusso di creazione delle immagini.


Guarda il video qui sotto per farti una idea della giornata che abbiamo passato il 22 febbraio e se hai voglia di partecipare alle prossime formazioni che terrò a Milano iscriviti alla newsletter.

Ti aspetto!








| Milano (20142) | visualstory1@gmail.com | telefono: 00393500837010 | P.IVA 09815480968 |